La destra vince i ballottaggi. Il Pd pensa al cambiamento

1' di lettura

Pdl e Lega espugnano Mantova e conquistano Vibo Valentia. Matera al centrosinistra. Dopo il risultato deludente Bersani pensa al rinnovamento. Con lui Chiamparino, Errani e Cacciari. Prodi: serve partito federale. TUTTI I RISULTATI DELLE ELEZIONI

COMUNALI E PROVINCIALI: I RISULTATI

Il vento tira ancora dalla stessa parte. E' un vento di destra, che sferza il partito democratico. Fa rumore, nel centrosinistra, la perdita di Mantova. Per 65 anni di fila è stata governata dall'opposizione. In due anni ha perso il 16%. E la guida della città, che ha scelto Nicola Sodano, architetto, del pdl. Insieme a Mantova, il centrosinistra perde anche Vibo Valentia, che ha eletto Nicola D'Agostino. Il Pd si consola con Macerata, che sarà guidata da Romano Carancini, e con Matera, strappata al centrodestra, con la candidatura di Salvatore Adduce.

Adesso il Pd deve dare inizio ad una nuova fase. Bersani oggi vede i segretari regionali. Sabato la direzione nazionale. E' stato un risultato deludente, avrebbe detto, ora si cambia. L’ex premier Romano Prodi vorrebbe un Pd federale, con l'azzeramento dei organismi nazionali. Con lui il “Pd dei sindaci”, Chiamparino, Errani, Cacciari. Contraria la nomenklatura attuale che punta su un atteggiamento meno conservatore nelle proposte. Ben sapendo che le polemiche sulla forma organizzativa del partito, molte volte sono state usate per disarcionare il segretario di turno. E' successo con Veltroni. Ora inizia l'assedio a Bersani.

REGIONALI: LE FOTO - I RISULTATI - I COMMENTI - LA MAPPA - I GIORNALI

Leggi tutto