Riforme? Per l'opposizione la priorità è la crisi

1' di lettura

Democratici, Udc e Idv uniti nell'indicare la priorità: prima di modificare l'assetto dello stato bisogna ridare potere d'acquisto alle famiglie

Piovono le reazioni politiche alla cena di Arcore tra Berlusconi e i leghisti in cui sono state tracciate le linee principali delle riforme che la maggioranza intende portare avanti. Toni diversi, dai centristi dell'Udc all'Idv e al Pd, con qualche apertura, ma tutti uniti nell'indicare come priorità l'uscita dalla crisi. Pier Luigi Bersani ha sottolineato che "il Paese ha altre urgenze a partire da quelle economiche e sociali". Quanto al  merito delle  riforme, il segretario del Pd ribadisce l'invito al centrodestra a cominciare da quelle condivise: "Il Senato federale e la riduzione del numero dei  parlamentari, mi pare siano punti su cui il centrodestra ha detto parole univoche. Allora partiamo da lì, intanto". Poi, prosegue, il Pd ha già elencato una serie di punti dal  rafforzamento del sistema parlamentare, la riforma elettorale, quella  dei partiti e la riduzione dei costi della politica: "Noi la nostra  agenda ce l'abbiamo. Se loro hanno voglia di discutere, il Parlamento è lì".

Anche da parte di Lorenzo Cesa, segretario dell'Udc, arriva un apertura sulla possibilità delle riforme, ma non prima di aver risolto le questioni economiche del paese. L'esponente centrista spiega infatti che "sulle riforme in queste ore annotiamo tanti buoni propositi e una discreta dose di confusione: è arrivato il momento di agire, facendo però prima la necessaria chiarezza sulle priorità di intervento", senza dimenticare, aggiunge che "occorrono provvedimenti immediati per dare ossigeno a famiglie, imprese e lavoratori, i soggetti più colpiti dalla crisi economica".


Chiusura totale dall'Idv che, per bocca di Di Pietro (nel video qui sopra) sostiene che "a forza di mangiare pane e riforme la gente muore di fame". L'ex magistrato aggiunge "gli italiani senza lavoro, come fanno? A quali riforme si appellano? Per questo noi invogliamo tutti i parlamentari a fare una ferma presa di posizione in Parlamento perché si portino riforme che interessano ai cittadini".

Leggi tutto