Maroni: alla Lega la riforma costituzionale

1' di lettura

Inizia una settimana decisiva per la definizione di un possibile percorso verso le riforme. La Lega presenta il conto del voto e chiede quelle istituzionali. Stasera ad Arcore incontro tra Berlusconi e Bossi

REGIONALI: LE FOTO - I RISULTATI - I COMMENTI - LA MAPPA - I GIORNALI

COMUNALI E PROVINCIALI: TUTTI I RISULTATI

Semipresidenzialismo alla francese, taglio del numero dei parlamentari e separazione delle carriere
dei giudici. Ma soprattutto un mandato alla Lega per fare una proposta complessiva sul nuovo assetto costituzionale. Il ministro dell'Interno, Roberto Maroni, in un'intervista al Corriere della Sera, detta l'agenda delle riforme a poche ore dal vertice fra Berlusconi e Bossi in programma oggi.

Il ministro chiede che "sia affidato a Umberto Bossi e Roberto Calderoli il compito di formulare una proposta di grande riforma della Costituzione disegnando il nuovo assetto costituzionale e federale. Credo che le Lega lo meriti, che sia il riconoscimento del nostro straordinario successo. Siamo
pronti e soprattutto abbiamo la capacità per farlo".

Superato il ciclone delle Regionali, è dunque tempo di riforme. Silvio Berlusconi incontra oggi ad Arcore il leader leghista Umberto Bossi, poi al rientro a Roma vedrà anche il presidente della Camera Gianfranco Fini. Tra oggi e domani è quindi in programma un incontro col ministro della Giustizia Angelino Alfano. Le riforme vengano fatte in Parlamento, chiede il segretario democratico Pier Luigi Bersani.

Leggi tutto