Pd: non è una sconfitta. I militanti sul web: è una disfatta

La fan page ufficiale del Pd su Facebook
1' di lettura

L'analisi del voto fatta da Bersani non è piaciuta a tanti elettori che su Facebook e sui forum del partito chiedono le dimissioni dei dirigenti e fanno dell'irona: "Scendiamo in piazza a festeggiare!"

La sconfitta subita alle regionali non è certo andate giù al popolo della sinistra. Ma ad aver inviperito in modo particolare gli elettori democratici è stata l'analisi del voto fatta da Pier Luigi Bersani. "Non cantiamo vittoria, ma non parlo di sconfitta" ha detto il segretario del Partito, dando la colpa della sconfitta in Piemonte al Movimento 5 Stelle di Beppe Grillo. A molti elettori del Pd quella di domenica e lunedì è sembrata invece una disfatta e su Facebook le prime reazioni all'uscita di Bersani tendono al sarcastico. Nel gruppo Il panino di Alfredo Milioni si scrive "E' falso che il Pd al Nord sia andato male? E' giusto dire che ha fatto schifo." oppure "Non è stata una sconfitta? Scendiamo in piazza a festeggiare!"

Non ci si risparmia neanche nei gruppi di Pier Luigi Bersani e del Partito Democratico. Scrive un utente "MA SE QUESTA NON E' UNA SCONFITTA, CHE COS'E' ALLORA BERSANI?? Il Pdl (che è al governo) perde voti, e quei voti chi li prende? Voi? No, la Lega e Beppe Grillo.. C'è qualcosa che non va Bersani, lo capite o no??" e un altro aggiunge "ho sentito parte delle dichiarazioni del segretario (che io ho votato) una domanda ma se non è una sconfitta questa mi sapete dire a che percentuale dobbiamo arrivare per definirla sconfitta?" e "spero non parli seriamente! Vabbè nn far credere agli altri che ci brucia un pò, ma secondo me questa purtroppo questa assomiglia un pò troppo a una sconfitta. Le vittorie son ben altra cosa."

A molti non piace neanche il tentativo di gettare le responsabilità sul movimento di Beppe Grillo. Un utente scrive nella pagina di Bersani "in politica, e anche in altre cosette della vita, non è che se qualcuno è stato capace a prendere un tot di voti li ruba, sei te che non sei stato capace di convincere i grilliani a 5 stelle". In uno dei forum del Partito Democratico si scrive "Anche in politica gli spazi lasciati liberi vengo occupati da altri. E il nostro bravo centrosinistra ha lasciato praterie sconfinate."

Ma le contromisure non si limitano all'invettiva. Oltre a tanti sfoghi, molti anche non pubblicabili, ci sono anche tante proposte. Tanti si sono entusiasmati della vittoria di Nichi Vendola in Puglia. E non dimenticano che, all'inizio, il partito non lo voleva neanche candidare. Nella pagina del Pd di Facebook si scrive "Credo che il PD dovrebbe iniziare a pensare a volti nuovi credibili. Il popolo di... sinistra ve ne ha già suggerito uno: VENDOLA." Un altro aggiunge "Vendola, nonostante gli scandali, ha confermato che persone serie e con progetti chiaramente di Sinistra ...(solidarietà, ecosostenibilità, giustizia sociale) si vince" e non mancano gli attacchi a chi aveva osteggiato la candidatura del governatore pugliese: " Gli strateghi politici del pd volevano eliminare l unico candidato che ha vinto!!!! e convinto Vendola!!!! la dice lunga la lungimiranza politica di Bersani e baffetto"

Ma è anche la strategia e i contenuti del centro sinistra che non convincono più molti elettori. Molti elettori, ormai, sembrano essere stanchi dell'argomento Berlusconi e chiedono al partito di diventare più progettuale. Un utente scrive "Mi rivolgo ai dirigenti,per favore non parlate più di Berlusconi "persona"...parlate del Berlusconi "politico",ma nemmeno più di tanto....parlate del centro sinistra e di quello che vuole fare il centro-sinistra..."

Ma qualcuno del partito leggerà mai tutto questo sfogo? Sembra difficile. A livello centrale il Partito Democratico non sembra mostrare particolare attenzione verso le dinamiche della rete. Nel forum più attivo del partito la discussione avviene in un thread che ha per titolo "Il futuro dell'Ulivo".

Leggi tutto