Mafia, l'Agenzia dei beni confiscati è legge

1' di lettura

Il Senato ha approvato all'unanimità il decreto legge che istituisce l'Agenzia nazionale per l'amministrazione e la destinazione dei beni sequestrati. L'Agenzia è finalizzata ad assicurare l'unitarietà degli interventi di confisca

Il Senato approva, in via definitiva, con un voto all'unanimità, la conversione in legge del decreto che istituisce l'Agenzia nazionale per l'amministrazione e la destinazione dei beni sequestrati e confiscati alla criminalità organizzata. L'opposizione, su invito del governo e della maggioranza, ha ritirato gli emendamenti ed è passato il testo già approvato dalla Camera.

L' istituzione dell' Agenzia è finalizzata ad assicurare l'unitarietà degli interventi di confisca, consentendo una piu' rapida e efficace allocazione dei beni sequestrati.

"E' importante il voto unanime del Senato sull'istituzione dell'Agenzia dei beni sequestrati alla criminalità organizzata. Il segnale che esce oggi dal Parlamento è fortissimo: tutte le forze politiche sono unite nel contrasto alla criminalità organizzata in uno sforzo che i nostri cittadini apprezzeranno". Lo ha detto il ministro dell'Interno, Roberto Maroni, parlando in Aula al Senato sulla conversione in legge del decreto che istituisce l'Agenzia.

Leggi anche:


Stragi del '93, arrestato il boss che parlava in codice
Mafia, Maroni inaugura l’Agenzia per i beni confiscati
Sgominata cosca mafiosa di Enna

Tutti gli uomini del capo dei capi
27 arresti a Reggio Calabria

Leggi tutto