Bossi: "Sinistra ko, Cota ha vinto in Piemonte"

1' di lettura

"Io me lo aspettavo quando ho candidato lui e Zaia. Ero sicuro di vincere": così il leader della Lega Nord Umberto Bossi ha commentato il boom del partito, nonostante il risultato del Piemonte sia ancora incerto. I VIDEO DELLA CONFERENZA STAMPA

VAI ALLO SPECIALE ELEZIONI

I DATI SULL'AFFLUENZA - I GRAFICI REGIONE PER REGIONE


TUTTI I COMMENTI: I VIDEO

"Cota ha vinto, noi, io me lo aspettavo quando ho candidato lui e Zaia. Ero sicuro di vincere". Così  Umberto Bossi leader della Lega Nord 'ufficializza' la vittoria di Roberto Cota in Piemonte incontrando i giornalisti nella sede della Lega Nord a Milano.

"Sì, me lo aspettavo". E ancora: "E' una bella vittoria. E' la prima volta che governiamo regioni importanti" ha detto il Senatur commentando il boom della Lega Nord alle elezioni regionali che in Veneto, con Luca Zaia che vola verso il 60%, supera per la prima volta il Pdl. Ottimismo anche per il risultato in Piemonte con Cota che tiene con la sfidante del Pd Mercedes Bresso.

"Non ci sarà battaglia nel Pdl, è la sinistra che è andata a picco, è andata ko" ha detto il leader della Lega Nord. E ha aggiunto: "La battaglia elettorale si è vinta sulle riforme". Perché noi "siamo il partito del cambiamento, delle cose concrete. La gente vuole queste cose e sa che noi rispettiamo le promesse. Per questo ci votano".

E al giornalista che gli ha chiesto se Lombardia, Veneto e Piemonte saranno le prime regioni a sperimentare il federalismo fiscale, Bossi ha risposto: "Sì, saranno le Regioni che terranno in piedi il paese destinato a finire male".

Canidato alle elezioni anche Renzo Bossi, il figlio del Senatùr. "Sta andando molto bene ed è nettamente il più votato tra i candidati della Lega in provincia di Brescia". Lo ha riferito Davide Caparini, deputato bresciano della Lega, parlando con i giornalisti nella sede del Carroccio di via Bellerio a Milano. "Renzo - ha spiegato Caparini - sta seguendo i risultati delle elezioni con il padre in una stanza della sede leghista".

GUARDA TUTTO L'INTERVENTO DI BOSSI

Leggi tutto