Penati sconfitto: abbiamo fatto un argine contro Lega e Pdl

1' di lettura

Il candidato del centrosinistra, che è stato battuto da Roberto Formigoni, si dice comunque soddisfatto del risultato: “Abbiamo recuperato rispetto alle europee”. E aggiunge: “A Milano ci confermiamo competitivi”

VAI ALLO SPECIALE ELEZIONI

TUTTI I COMMENTI: I VIDEO

I DATI SULL'AFFLUENZA - I GRAFICI REGIONE PER REGIONE

Il risultato elettorale dà vincente il candidato del Pdl in Lombardia, Roberto Formigoni, tuttavia lo sfidante Filippo Penati si dice "molto soddisfatto del dato raggiunto" e parla di "una missione compiuta".

"Dovevamo fare un argine - spiega il candidato del Pd - al dilagare della Lega e della destra. Abbiamo costruito questo argine, siamo avanzati e abbiamo confermato il fatto che l'anno prossimo a Milano sarà una partita vera". Il riferimento è alle elezioni comunali, per le quali circola già voce che l'ex presidente della provincia sarà candidato. Ma Penati non conferma e dice che il suo posto sarà in Regione. "I punti di distacco – ha aggiunto - sono ancora tanti. Non dico che si è compiuto il lavoro ma c'è comunque la soddisfazione di cominciare a costruire un lavoro. Credo che il mio, sarà qui in Regione. Non mi vedo come candidato a Milano". E per sottolineare il concetto fa riferimento al ciclismo. "C'è chi tira la volata e chi fa lo sprint finale. Ci sarà qualcun altro che farà lo sprint finale vincente".

Il candidato del Pd definisce la giornata "agrodolce perché abbiamo recuperato rispetto alle europee dell'anno scorso quindi abbiamo invertito la tendenza. E poi c'è il dato straordinario di Milano città e forse anche nella provincia di Milano". La lettura dei risultati elettorali per Filippo Penati dimostra che "la maggioranza dei milanesi boccia la Moratti e anche un candidato forte come Roberto Formigoni". Dunque il Pd "tiene e avanza anche complessivamente in Regione Lombardia. Questo, nonostante l'avanzata della Lega, che a Milano non sfonda, e un candidato che si presenta per la quarta volta, forte di un lungo periodo di governo. Riconfermiamo il dato che in provincia di Milano e in particolare nella città di Milano c'è la possibilità di giocare una partita in cui il centrosinistra non solo si conferma competitivo, ma qualche problema al centrodestra lo pone".
Da Penati a Formigoni, comunque il riconoscimento "cavalleresco" della vittoria, con una telefonata che il presidente ha molto apprezzato, arrivando a definire Penati il "grande Filippo". Tra i due 'avversari' una calorosa stretta di mano nella sede del Consiglio Regionale.

Guarda anche
:
Penati batte Formigoni nella sua Sesto San Giovanni
Formigoni canta vittoria

Leggi tutto