Formigoni canta vittoria: “Conferma del nostro buon governo”

1' di lettura

Il presidente della Lombardia parla del “quarto trionfo consecutivo”. E sottolinea: “La Lega è un alleato, ma qui il Pdl è al primo posto”. Il candidato del centrosinistra Penati ammette la sconfitta ma dice di essere comunque "soddisfatto"

SEGUI LA DIRETTA DI SKY TG24

VAI ALLO SPECIALE ELEZIONI

I DATI SULL'AFFLUENZA - I GRAFICI REGIONE PER REGIONE

“E' la quarta vittoria consecutiva, per la sinistra c’è sempre meno spazio”, così il presidente uscente della Lombardia Roberto Formigoni, ricandidato per il centrodestra, commenta i primi risultati che danno ormai certa la sua riconferma. Il suo sfidante, Filippo Penati, ha infatti già telefonato a Formigoni e “ha cavallerescamente ammesso la sua sconfitta”. Lo ha riferito lo stesso Formigoni: "Penati è stato un avversario che si è battuto". Il governatore, al suo quarto mandato, dice di non voler "infierire sugli sconfitti, ma gioire con i cittadini" che gli hanno dato fiducia ancora una volta. E sottolinea che il risultato positivo è una conferma “del buon governo del centrodestra”.

Formigoni osserva comunque di esser stato penalizzato dall'astensionismo, ma soprattutto dal grave torto inflitto dalla Corte d'Appello di Milano che ha proditoriamente e irregolarmente escluso le nostre liste per una settimana". "Questo dato - ha continuato Formigoni - ha fatto sì che l'astensione in Lombardia sia più alta che in altre regioni a noi vicine. E questo dato, che per una settimana è stato il primo titolo sui giornali, ha lasciato sconcertata una parte di elettori: per una settimana hanno raccontato che i dirigenti dei nostri partiti erano addirittura incapaci di raccogliere firme".

Poi, Formigoni ha affermato che in Lombardia il Pdl si è confermato primo partito, non c’è stato il sorpasso della Lega. "La Lega è un alleato. Gioisco per loro per il risultato". E aggiunge: “Qui in Lombardia il primo posto è del Pdl. E' di gran lunga il primo partito e un centrodestra più forte farà una politica che piace ai nostri cittadini in maniera più compatta".

Il candidato del centrosinistra Filippo Penati, pur ammettendo la sconfitta, si è riservato quindi ulteriori commenti per quando i dati saranno definitivi. "Ora siamo solo alle proiezioni - ha detto - e la forbice può variare, anche se la vittoria di Formigoni è indubbia e io che sono sportivo gli ho fatto i miei complimenti". Penati ha voluto sottolineare di essere comunque "soddisfatto" per il risultato. "Alle scorse europee - ha continuato - avevamo un divario di oltre il 26%, possiamo dire di avere invertito la tendenza". Analizzando i dati degli altri schieramenti, Penati ha sottolineato anche che "la Lega è andata bene nelle valli ma non sfonda a Milano, nonostante qui abbia fatto molto l'opposizione. Si apre una competizione interessante anche in citta' come Lodi, Mantova, Lecco".

Guarda anche:
Regionali, tutti i commenti in diretta
Regionali, Tar: riammessa la lista Formigoni

Leggi tutto