Regionali, le proiezioni: Vendola e Formigoni avanti

1' di lettura

Il centrodestra è avanti in Lombardia e Veneto, il centrosinistra invece dovrebbe farcela in Puglia, Toscana ed Emilia Romagna, testa a testa nel Lazio: sono questi i dati delle proiezioni Pragma- Emg per Rai. Piemonte: Cota (Lega) in testa

VAI ALLO SPECIALE ELEZIONI

I DATI SULL'AFFLUENZA REGIONE PER REGIONE

In Piemonte, la terza proiezione (ore 18.08), indica un leggero vantaggio per il candidato del Pdl-Lega Roberto Cota (48,8%), con il governatore uscente Mercedes Bresso (Pd) al 46%.

In Lombardia e Veneto sono in netto vantaggio i candidati di centrodestra, mentre in Puglia, Toscana, Emilia Romagna e Umbria sono in forte vantaggio quelli del centrosinistra.
E' questo il quadro che forniscono le seconde/terze proiezioni Pragma- Emg per Rai, delle 17,38.

In Lombardia il presidente uscente e candidato del Pdl Roberto Formigoni è in testa con il 54,3% dei voti alle regionali. Il candidato del centrosinistra ed ex presidente della provincia di Milano Filippo Penati (Pd) segue con il 35,5%. L'ex segretario della Cisl Savino Pezzotta (Udc) ha il 4,5% (in questo caso si tratta di una terza proeizione).

In Veneto le prime proiezioni danno il candidato del centrodestra, il ministro dell'Agricoltura Luca Zaia (Lega Nord), al 62%, contro il 28% del candidato di centrosinistra Giuseppe Bortolussi (Pd). Il candidato dell'Udc, il senatore Antonio De Poli, è dato al 6,2%. Le proiezioni per le coalizioni vedono il centrodestra in vantaggio con il 59%, e il centrosinistra al 29%. Nei sondaggi era data per certa la vittoria del centrodestra, col possibile sorpasso della lista Lega Nord su quella del Pdl.

In Puglia, il presidente uscente di centrosinistra Nichi Vendola (Sinistra e Libertà) avrebbe vinto le elezioni regionali con il 47,1%. Il candidato del centrodestra Rocco Palese (Pdl) sarebbe al 44,1%, Adriana Poli Bortone (Udc-Io Sud) all'8,3%.

In Toscana le prime proiezioni Pragma-Emg assegnano al candidato presidente del centrosinistra Enrico Rossi (Pd) il 60,5% dei voti. Monica Faenzi, candidata del centrodestra, avrebbe il 33,7%. Francesco Bosi, dell'Udc, il 4,5% (terza proeizione). La regione era amministrata dal centrosinistra.

In Emilia Romagna il candidato governatore del centrosinistra Vasco Errani è in vantaggio con il 49,3% rispetto al 39,1% di Anna Maria Bernini che corre per il centrodestra. Molto bene anche il candidato Giovanni Favia, col 7,8%.

In Umbria la candidata del centrosinistra, Catiuscia Marini, ha ottenuto il 56,3% delle preferenze contro il 36,2% della sua avversaria di centrodestra, Fiammetta Modena. La coalizione di centrosinistra ha ottenuto il 57,37% dei voti contro il 37% del centrodestra.

In Liguria, il candidato del centrosinistra è avanti con il 51,9 contro il 48,1 che otterrebbe invece Sandro Biasotti

In Lazio, testa a testa tra Renata Polverini (centrodestra) ed Emma Bonino (centrosinistra) entrambe al 49,8%

Leggi tutto