Impotenti Esistenziali, più che un partito una "filosofia"

Tinto Brass con Giuseppe Cirillo (foto da www.impotentiesistenziali.com)
1' di lettura

Giuseppe Cirillo, candidato presidente della provincia di Caserta, si rivolge ai “cittadini che non hanno forza e coraggio di esternare le proprie insoddisfazioni esistenziali e i propri malumori”. E per promuoverlo ha fatto un film con Tinto Brass

VAI ALLO SPECIALE ELEZIONI

di Serenella Mattera

Questa volta sulla scheda compare come “Dr. Giuseppe Cirillo, detto demolitore di opinioni”. In passato si era affibbiato l’epiteto “il Generoso” e prima ancora si era presentato al mondo come “Mr Seduction”. Ha esordito alla politica con il “Partito delle buone maniere”, conquistato la notorietà con il “Partito preservativi gratis” e raggiunto la maturità alla testa degli “Impotenti esistenziali”. Ma, per favore, non si equivochi: gli impotenti, spiega il fondatore, sono «i cittadini che non hanno forza e coraggio di esternare le proprie insoddisfazioni esistenziali e i propri malumori». Nel loro nome Cirillo, dopo aver tentato la scalata al Parlamento con i radicali (2001), dopo essere emigrato al nord nella speranza di essere eletto al Comune di Monza (2007), dopo aver puntato alla provincia di Napoli (2009), si presenta adesso per la terza volta tra gli aspiranti presidenti della provincia di Caserta, la sua città. Certo, i precedenti non sono incoraggianti (quasi il 2% nel 2000,  appena lo 0,2% nel 2005), ma il dottor Seduction non sembra incline a facile scoramento.

Sessuologo fondatore della “Scuola italiana di corteggiamento”, con doppia laurea, in giurisprudenza e psicologia, Cirillo è figlio di un costruttore e proprietario di un albergo. “Uno che non si deve arricchire con la politica”, si presenta sul sito del suo partito. E, come ad ogni elezione, promette che devolverà eventualmente il suo stipendio “a favore di disoccupati e classi meno abbienti”. Tra i cavalli di battaglia, le buche stradali e le strisce pedonali che, da presidente della “Associazione difesa del pedone”, una volta ha ridipinto di persona. Ma a contraddistinguere “Peppino il Generoso” sono le proposte che trascinano la politica nella sfera sessuale, o viceversa. L’assessorato per la Disinibizione sociale è un vero pallino: sarebbe un sogno vederlo diventare ministero. Quella per i preservativi gratis è una battaglia sociale, «una crociata», che le cronache riferiscono essere stata portata dal dottor Cirillo anche nelle vie di Londra e nelle Filippine. Lui, che vanta doti di grande seduttore e ha contato tra le sue conquiste 278 donne (inclusa, assicura, Moana Pozzi), dichiara l’uso di 913 condom l’anno e ne denuncia il costo eccessivo, che non consente a tutti, e soprattutto ai giovani, di poterne acquistare con facilità, con rischi conseguenti per la salute.

Ultima nota: per promuovere la sua ultima creatura e la “filosofia” che essa incarna, il poliedrico Cirillo è diventato anche regista e attore. Anno 2009. Nel cast: Sandra Milo, Alvaro Vitali, Don Backy e Tinto Brass. Titolo: “Impotenti esistenziali”, naturalmente.

GUARDA IL TRAILER:

Leggi tutto