Troppe tasse? Berlusconi ora dice: "vanno comunque pagate"

Silvio Berlusconi a Sky Tg24
1' di lettura

"Non ho mai detto che l'evasione fosse moralmente accettabile": così il premier risponde alla domanda della giornalista Sarah Varetto, che gli aveva chiesto se avrebbe ripetuto le frasi di sei anni fa. Guarda l'intervista di oggi e il video del 2004

“Non ho mai detto che fosse moralmente accettabile. Ho detto che c’era una forte spinta all’evasione, ma non è mai moralmente accettabile fare dell’evasione”.
Così il premier Silvio Berlusconi ha risposto alla domanda della giornalista Sarah Varetto che, durante l’intervista di Sky Tg24, gli chiedeva se oggi, a distanza di diversi anni, ripeterebbe la frase che eludere ed evadere tasse superiori al 33% sul proprio reddito fosse moralmente accettabile.

Durante una conferenza stampa del 2004, Silvio Berlusconi, allora a capo del secondo esecutivo, aveva detto: “Se io lavoro, faccio tanti sacrifici e poi lo Stato mi chiede il 33% di quel che ho guadagnato, sento che è una richiesta corretta in cambio dei servizi che lo Stato mi dà. Se lo Stato mi chiede il cinquanta e passa per cento, sento che è una richiesta scorretta e mi sento moralmente autorizzato ad evadere per quanto posso questa richiesta dello stato".

Il video del 17 febbraio 2004 (sopra l'estratto dell'intervista di Sky Tg24):

Leggi tutto