Fini, il Pdl non sia la fotocopia della Lega

1' di lettura

Il presidente della Camera invita il governo a fare le riforme e a non parlarne soltanto. Il rapporto con il partito di Bossi è strategico, ma è necessario distinguersi

A Verona Gianfranco Fini torna sui temi caldi del dibattito politico. Apprezza il rilancio di Silvio Berlusconi sul tema del presidenzialismo, anche se osserva che in questa legislatura è difficile trovare una convergenza con l'opposizione su questo tema. Sulle riforme invita il governo a non ripeterle come fossero un mantra ma a impegnarsi a realizzarle.

Per quanto riguarda il rapporto con la Lega Nord il presidente della Camera lo vede come strategico per il Pdl, ma invita il partito a non copiarne le posizione. Anche perché, osserva, se si diventa la fotocopia della Lega perché gli elettori dovrebbero votare la copia anziché l'originale?

Leggi tutto