Regionali Liguria, temi decisivi infrastrutture e trasporti

1' di lettura

Trasformare la Liguria in crocevia importante degli scambi commerciali e rendere la regione più moderna: è la sfida principale dei candidati alla carica di governatore Claudio Burlando (Pd, Sl, Sinistra, Idv, Udc) e Sandro Biasotti (Lega Nord, Pdl)

Un lingua di terra stretta tra il mare il le montagne. Il problema della Liguria è come raggiungerla. Tema cruciale della campagna elettorale è proprio quello dell’ammodernamento delle infrastrutture. Rinnovare la rete autostradale e ferroviaria, attrezzare il porto di Genova per renderlo crocevia del commercio internazionale via mare.
A contendersi la poltrona di governatore della Regione Liguria sono Claudio Burlando sostenuto da Pd, Sl, Sinistra, Idv, Udc e Sandro Biasotti del centrodestra.
Burlando (il sito ufficiale), 55 anni, è stato consigliere, assessore e sindaco di Genova, eletto deputato nel 1996, è stato ministro dei trasporti e della navigazione con il governo Prodi. E' il presidente in carica. Biasotti (il sito ufficiale), imprenditore 61enne, è stato presidente della regione Liguria dal 2000 al 2005. Nel 2008 è stato eletto deputato ed è attualmente capogruppo Pdl nella commissione Trasporti.

Guarda anche:
Regionali Puglia, il confronto tra candidati
Regionali Marche, la partita si gioca sul tema del lavoro

Leggi tutto