Generazione Italia, ecco l'altra voce del Pdl

Gianfranco Fini e Silvio Berlusconi, alleati a due voci tra Generazione Italia e Promotori della Libertà
1' di lettura

Dopo i Promotori della libertà voluti dal premier Silvio Berlusconi, arriva l'iniziativa benedetta dal presidente della Camera Gianfranco Fini. Nasce il primo Aprile, con un fiocco tricolore e un quotidiano online

Che i Promotori della libertà, coordinati da Michela Vittoria Bramibilla e diretta emanazione di Silvio Berlusconi fossero risultati un po' indigesti ai finiani era apparso subito evidente. Ma sono bastati pochi giorni per far arrivare la risposta del presidente della Camera.
Dopo qualche rumors è arrivato la conferma: nasce il primo aprile, ma non è uno scherzo, Generazione Italia, l'iniziativa politica benedetta da Gianfranco Fini.
Sarà gestita dal vicepresidente dei deputati Pdl Italo Bocchino e avrà per simbolo un fiocco tricolore che incrocia una 'G' verde ed una 'I' rossa, con in mezzo il colore bianco.
Un modo per far politica nel Pdl nell'attesa che il partito si organizzi meglio sul territorio, si spiega con l'intento di  allontanare il dubbio che stia nascendo una 'corrente finiana'. Insomma, nasce una voce alternativa a quella del premier, una costola nel partito di maggioranza. Anche se nelle dichiarazioni della prima ora ci si affretta a fugare il dubbio che possa diventare una spina nel fianco.
Generazione Italia si rivolgerà prevalentemente agli esponenti politici più che alla società civile e avrà anche un quotidiano online che si affincherà al magazine della Fondazione Fare Futuro.

Leggi anche
La reazione di Bossi
Promotori della libertà, accoglienza tiepida sul web

Leggi tutto