Patto Miccichè-Lombardo: insieme per il Partito del Sud

Gianfranco Miccichè e Raffaele Lombardo
1' di lettura

Accordo tra il governatore della Sicilia e il sottosegretario alla Presidenza del Consiglio pronto a lasciare il Pdl: "Sarà un partito trasversale che supererà il divario destra-sinistra e terrà presente solo gli interessi dei cittadini"

Sancito a Palermo, a conclusione del convegno su "Regioni, riforme, autonomie", il sì ufficiale tra il governatore della Sicilia Raffaele Lombardo e il sottosegretario alla Presidenza del Consiglio Gianfranco Miccichè sulla costituzione del partito del Sud prima delle prossime elezioni politiche. "Sarà un partito trasversale che supererà il divario destra-sinistra e terrà presente solo gli interessi dei cittadini e del territorio", ha spiegato Miccichè, accogliendo l'invito rivoltogli dal presidente della Regione. "Non hai bisogno di chiedermi conferme sulla volontà di proseguire su questo progetto - ha detto Miccichè a Lombardo - io ormai vivo solo per questo". 'Testimoni' delle nozze politiche tra i due, il capogruppo del Pd all'Ars Antonello Cracolici e il senatore del Pd Beppe Lumia che hanno dichiarato di guardare con interesse alla nascita del movimento.

Guarda anche:
Premier: partito del sud inutile. Bossi: non sprecare soldi
Sud, Lombardo: ok il piano Berlusconi ma servono fatti

Leggi tutto