Regionali Lazio, Corte di appello respinge il ricorso Pdl

Renata Polverini
1' di lettura

Il ricorso era stato presentato dal partito della Polverini dopo il rifiuto, martedì scorso, dell'ufficio elettorale della capitale ad accettare la lista

VAI ALLO SPECIALE ELEZIONI 2010

Cade un'altra possibilità che il Pdl aveva di correre nella provincia di Roma alle prossime regionale. Lunedì scorso, infatti. i delegati del Partito della Libertà, facendosi forza del decreto interpretativo, avevano depositato le firme necessarie alla presentazione della loro lista. Presentazione, però, respinta dall'ufficio elettorale. Contro questa decisione il partito aveva presentato un ricorso alla Corte d'Appello di Roma che, questa sera, lo ha respinto.

La lista Pdl Roma è stata rigettata dalla Corte d'Appello con le stesse motivazioni per le quali non era stata accolta dall'Ufficio elettorale del Tribunale di Roma. "Mancava la prescritta documentazione", ha spiegato il responsabile elettorale del Pdl Ignazio Abrignani.

Ora si attenda la decisione del Consiglio di Stato dove pende un ricorso presentato dal Pdl per la tripla bocciatura della prima lista presentata. Il più alto grado della magistratura amministrativa si dovrebbe pronunciare sabato 13 marzo.

Guarda anche:

Ricorso bocciato, Il Tar dice no alla lista del Pdl a Roma
Roberto Maroni: se il Tar esclude la lista, la lista resta fuori
Napolitano: "Esclusione del Pdl non era sostenibile"
Le novità del decreto interpretativo
Liste, pubblicato il decreto. L'opposizione scende in piazza
Elezioni Lazio: ammessa la lista civica della Polverini

Leggi tutto