Bossi: "Liste? Avrei mandato persone perbene a presentarle"

1' di lettura

Se il premier parla di complotto e accusa gli avversari, il leader della Lega invece dichiara: "Io avrei scelto qualcuno più deciso, perché farsi mettere sotto dai radicali è il massimo..."

VAI ALLO SPECIALE ELEZIONI

"Io direi che come segretario avrei mandato a portare le liste delle persone perbene, ma anche qualche persona decisa. Farsi mettere sotto, farsi impedire di presentare le liste dai radicali è il massimo. E' gente che digiuna e che quindi non ha molte energie addosso". Così ha risposto Umberto Bossi, a Rodengo Saiano (Brescia), ai giornalisti che l'hanno intervistato sulla vicenda delle liste.

Bossi ha quindi aggiunto: "Berlusconi dice che sono stati i radicali a impedirci di presentare le liste. Io non mi sarei fatto fermare da gente che non mangia, che digiuna, che non ha energia addosso, in corpo. Può darsi benissimo che ci sia bisogno di rivedere la legge sulla presentazione delle liste". 

Guarda anche:
Berlusconi: cercano di fare una grande porcheria
Berlusconi litiga con un contestatore: "Sei solo un villano"
Regionali, Polverini: si va a votare con o senza Pdl
Lista Pdl del Lazio bocciata anche dalla Corte d'Appello
Ricorso bocciato, Il Tar dice no alla lista del Pdl a Roma
Napolitano: "Esclusione del Pdl non era sostenibile"
Le novità del decreto interpretativo
Liste, c'è il decreto. L'opposizione scende in piazza

Leggi tutto