Per la Polverini la speranza è l’ultima a morire

1' di lettura

Ieri il Tar del Lazio ha respinto il ricorso presentato dalla maggioranza per riammettere la lista elettorale del Pdl alle prossime Regionali. Oggi è attesa la decisione dell’ufficio elettorale presso il tribunale che potrebbe ribaltare le cose nuovamente


GUARDA LO SPECIALE ELEZIONI

Dopo che ieri il Tribunale Amministrativo della capitale ha deciso di respingere l’appello presentato dal Pdl per la riammissione della lista elettorale per le prossime Regionali, oggi è attesa la decisione dell'ufficio elettorale presso il Tribunale di Roma che potrebbe ribaltare la decisione presa ieri dai giudici, riammettendo la lista di Renata Polverini. La maggioranza spera che l'ufficio  centrale circoscrizionale non segua l'orientamento del Tar, che  ieri ha detto no al ricorso per la sospensione cautelare del  provvedimento di esclusione della lista deciso dalla Corte  d'Appello. Secondo il Tribunale amministrativo regionale il contestato decreto interpretativo ad hoc del Governo non è infatti applicabile, perché il Lazio ha una sua legge elettorale. Renata Polverini spera nell'annunciato ricorso al  Consiglio di Stato. "Prendo atto della decisione del Tar", ha  commentato Emma Bonino.

GUARDA ANCHE:


Roberto Maroni: se il Tar esclude la lista, la lista resta fuori
Napolitano: "Esclusione del Pdl non era sostenibile"
Riammessa la lista di Roberto Formigoni
Le novità del decreto interpretativo
Liste, pubblicato il decreto. L'opposizione scende in piazza
Maroni: un decreto che interpreta ma non modifica
Elezioni Lazio: ammessa la lista civica della Polverini


Leggi tutto