Caos liste, Polverini di nuovo in corsa per la Regione Lazio

1' di lettura

La Corte d'Appello di Roma ha accolto il ricorso riammettendo il così detto “listino”. Di conseguenza la candidata del Pdl potrà essere regolarmente in campo contro la Bonino. In Lombardia Formigoni contro i giudici: gravi irregolarità

La matassa liste Pdl sembra aver trovato una soluzione. Almeno nel Lazio . Renata Polverini sarà regolarmente in lizza per la guida della Regione Lazio. L'ufficio elettorale centrale regionale presso la Corte d'Appello di Roma ha infatti accolto il ricorso presentato dalla lista Polverini contro l'iniziale  esclusione. Il listino guidato dal candidato del centrodestra alla presidenza della Regione Lazio è stato quindi riammesso e sarà regolarmente in corsa contro quello capeggiato da Emma Bonino.

La presentazione del listino collegato alla Polverini mancava della firma di uno dei presentatori e per questo era stato sospeso dalla Corte d'Appello in attesa di ulteriore documentazione, che il Pdl ha prodotto nel ricorso presentato ieri.

La stessa Corte ha invece respinto ieri il ricorso presentato dalla lista Pdl della provincia di Roma, esclusa dalle Regionali perché presentata oltre la scadenza ufficiale. Su questa pronuncia il Pdl ha fatto ricorso al Tar.

"Io ho sempre detto chi deve decidere decida. Dunque bene così". Queste le parole  della candidata del centrosinistra alla presidenza della Regione Lazio Emma Bonino alla notizia della riammissione della sua concorrente da parte della Corte d'Appello di Roma.

Intanto il presidente della regione Lombardia Roberto Formigoni attacca i giudici della Corte d'Appello di Milano denunciando gravi irregolarità: LEGGI L'ARTICOLO.







GUARDA ANCHE:

Regionali, stop al Pdl a Roma e a Formigoni in Lombardia
Elezioni Lazio, "ammessa la lista civica Polverini"
Feltri: il Pdl ha sbagliato, non può prendersela con nessuno
Galeotto fu il panino: Alfredo Milioni star su Facebook
"We are the world for Polverini", la parodia su YouTube

Leggi tutto