Galeotto fu il panino: Alfredo Milioni star su Facebook

1' di lettura

"Bravo arfre'! la prossima vorta, a quelle nazzionali, te offro na' pizza": c'è tanta ironia e sarcasmo, sul web, per l'esponente del Pdl incolpato per l'esclusione della lista a Roma

di David Saltuari

Il nome più fulminante è Ti piace vincere facile? Dona Alfredo Milioni al tuo avversario politico, quello più usato Alfredo Milioni Santo subito (ben tre gruppi). Su Facebook il caso del panino di Alfredo Milioni che, per ora, sta costando la presenza del Pdl alle regionali in Lazio, sta scatenando tutta la furia creatrice e sarcastica della rete. E a nulla vale la smentita del protagonista, le precisazione che forse, dietro al caso non si nasconde un problema alimentare ma una più profonda questione politica. L'icona del panino, l'idea che gli equilibri nazionali siano in bilico su una fetta di salame, è troppo forte e seducente per non essere presa e rilanciata in mille varianti sul web italiano.

La fan page del Panino di Alfredo Milioni ha superato in breve tempo i duemila sostenitori. E gli iscritti si scatenano con immagini, video e falsi lanci d'agenzia: "Il McDonald's incriminato messo sotto sequestro. Grissom: "dalle prime analisi di laboratorio prende piede l'ipotesi di un complotto del KGB" oppure "Polverini: "Vinciamo lo stesso". A briscola.". Altri invece auspicano il ritorno dei paninari e delle paninoteche degli anni ottanta. Quasi automatica la scelta dell'inno, l'ultima parte della canzone Tapparella di Elio e le Storie Tese che si conclude con il celebre Forza Panino. E il povero Milioni finisce, grazie a un altro video,  paragonato a Homer Simpson.

Ma anche negli altri gruppi dedicato all'esponente romano del Pdl gli iscritti non si risparmiano. "Mangia tranquillo, Alfredo...", scrive uno, "Alfredone sei impagabile!!! Invece de un panino annamose a fà dù spaghi, così invece che un ora dopo arrivi il mese dopo!!!" risponde un altro. Molti anche i simpatizzanti per il centro destra che sfogano la loro delusione "Non è così che si manda avanti un partito Siamo al ridicolo". Ma la maggioranza preferisce la presa in giro "Bravo arfre'! la prossima vorta, a quelle nazzionali, te offro na' pizza" e "arfrè con tutti sti fans se te candidavi ( IN TEMPO ) magari prendevi tutti in contropiede e vincevi in velocità...sei un mito".

Tutti contro? Tutti a ridere? No, a onor del vero, in mezzo a tanto sarcasmo, un gruppo di fedeli sostenitori dell'affamato presidente del XIX Municipio di Roma, ha aperto il gruppo Io sto con Alfredo Milioni. Scrivono nella presentazione "Alfredo Milioni sta passando per il "bambinetto" incapace che ha messo nei guai il Partito attraverso la impossibilità di presentazione  della lista dei candidati alla regione Lazio, dimenticando che è probabilmente il massimo esperto in materia e che tutte, dico tutte le  liste negli ultimi 20 anni sono sempre state presentate in maniera perfetta da Alfredo Milioni. Il partito lo sa e lo conosce bene. SOSTENIAMOLO." Per ora, però, a sostenerlo sono meno di 20 iscritti.


Forza Panino di Elio e le storie tese


Leggi tutto