Beppe Grillo: il nostro Pil è fatto di corruzione

Beppe Grillo - Foto Ap
1' di lettura

Il comico genovese ospite di Maria Latella su SKY TG24 parla a 360 gradi. "Esportiamo illegalità. Delle cinque mafie più potenti al mondo tre sono italiane"

"A me viene da ridere a parlare di corruzione", dice Beppe Grillo a Maria Latella nel corso dell'intervista a SKY TG 24. La corruzione è diventata un'istituzione - continua - il nostro Pil è fatto praticamente di corruzione e debito pubblico.  Abbiamo un debito pubblico che aumenta ogni giorno di un miliardo di euro, denuncia Grillo nel corso dell'intervista che potete vedere in questa pagina. Il problema dell'Europa non è la Grecia, sostiene il comico genovese, ma siamo  noi, che abbiamo un terzo di tutto il debito del continente.

Grillo non ha risparmiato neanche la Telecom, al centro delle indagini sul riciclaggio, sottolineando come da anni lui denunci la perdita e lo spreco che si nasconderebbe dietro all'azienda telefonica. Con l'Italia, dice Grillo, faranno come con Alitalia, separando la Good Italy dalla Bad Itay. Ma la Bad Italy non la si può semplicemente licenziare.

E sulla vicenda del senatore Di Girolamo Grillo ricorda come da anni lui si batta per togliere inquisiti dalle liste elettorali. "Noi esportiamo illegalità" denuncia il comico, "delle cinque mafie più potenti al mondo tre sono italiane". 

"Non ha senso parlare di Berlusconi o di Bonaiuti, bisogna ribaltare la piramide della politica e far entrare gente nuova, i giovani" ribadisce. E di fronte a chi lo accusa di aver speculato sulla protesta lui ricorda che "i soldi ce li avevo anche prima. I palazzetti li riempivo prima e li riempio anche ora" e porta a esempio il suo movimento politico, l'unico che non chiede soldi pubblici.

Sul blocco del traffico Grillo non ha molta fiducia. Ricorda come Letizia Moratti e Formigoni abbiano ricevuto un avviso di garanzia per lo smog presente in Lombardia e invita i comuni a pianificare il futuro anzichè trovare soluzioni che lui giudica estemporanee.  Grillo rilancia inoltre l'argomento sull'inelleggibilità di Roberto Formigoni in Lombardia e Vasco Errani in Emila Romagna.


GUARDA TUTTA L'INTERVISTA A BEPPE GRILLO:



Guarda anche:

Tav, Beppe grillo: è un crimine contro l'umanità futura
Beppe Grillo al Senato: gli eventi stanno precipitando
Grillo Show al Senato: "in Parlamento ci sono 20 condannati"

Leggi tutto