Napolitano: “Tensioni pericolose tra istituzioni”

Il presidente della Repubblica Giorgio Napolitano
1' di lettura

In una lettera al vicepresidente del Csm Nicola Mancino, il capo dello Stato auspica che “prevalga in tutti il senso della responsabilità e della misura”. Il rischio, altrimenti, è “alimentare nuovamente drastiche competizioni tra istituzioni"

"Le scrivo nel momento in cui da un lato gli sviluppi di delicate vicende processuali e dall'altro l'avvio di un'impegnativa competizione elettorale, rischiano di alimentare nuovamente drastiche competizioni e pericolose tensioni non solo tra opposte parti politiche ma anche - come ho avuto tempo fa già modo di rilevare con comprensibile allarme - tra istituzioni, tra poteri e organi dello Stato".

Così esordisce il presidente della Repubblica Giorgio Napolitano in una lettera inviata al vicepresidente del Csm Nicola Mancino.
Nella missiva, il capo dello Stato, ha manifestato il "vivissimo auspicio che prevalga in tutti il senso della responsabilità e della misura, e che in particolare nelle prossime occasioni di dibattito, sotto la sua guida, nel Consiglio Superiore della Magistratura l'attenzione si concentri su segni positivi che pure si sono registrati, anche in Parlamento, di maggiore ascolto fra esigenze e posizioni diverse".

"Sarà questo il modo migliore di essere vicini a tutti i magistrati - conclude Napolitano - che sono impegnati con scrupolo e imparzialità nell'accertamento e nella sanzione di violazioni di legge da cui traggono forza la criminalità organizzata e la corruzione".

Leggi tutto