Fini: negli appalti assicurare trasparenza e imparzialità

1' di lettura

Lo ha detto il presidente della Camera intervenendo all'inaugurazione dell'anno accademico dell'Università de L'Aquila. "Chi gestisce risorse pubbliche deve sempre ricordarsi che agisce in nome e per conto della comunità"

Nell'assegnazione degli appalti "deve essere assicurata l'imparzialità delle procedure e la celerità delle stesse". Lo ha detto il presidente della Camera Gianfranco Fini nel corso del suo intervento all'inaugurazione dell'Anno Accademico dell'Università de L'Aquila.

"La capacità di un Paese - ha proseguito - di dimostrarsi realmente avanzato ed efficiente si misura anche con la capacità di realizzare le opere in tempi rapidi e sempre nel supremo rispetto della legge. In uno Stato di diritto - ha detto ancora Fini - le procedure non devono essere considerate come degli inutili orpelli da derogare fin troppo facilmente. Chi gestisce risorse pubbliche deve sempre ricordarsi che agisce in nome e per conto della comunità. Ovviamente - ha concluso Fini - è compito degli uffici centrali del Governo, dell'autorità regionale e provinciale, dei Comuni interessati dalla ricostruzione e degli organici tecnici competenti a vigilare affinché il grande sforzo di rinascita si svolga nel pieno rispetto delle leggi e delle norme poste a tutela della correttezza e della trasparenza dell'azione degli operatori pubblici e privati".

Guarda anche:
Inchiesta G8, Letta: "Sono turbato"
Inchiesta G8, Toro lascia la toga. Indaga anche L'Aquila
Scandalo appalti: chi rideva del terremoto poi ha lavorato

Leggi tutto