Berlusconi respinge le dimissioni di Bertolaso

Guido Bertolaso al fianco di Barack Obama a L'Aquila
1' di lettura

Il premier: sport nazionale è andare contro chi fa bene. Bersani: l'indagine è un fatto grave. L'Idv chiede che il governo riferisca in Aula. La Russa: Bertolaso dimostrerà la sua estraneità

Bufera ai vertici della Protezione civile per una indagine della procura di Firenze sugli appalti per il G8 della Maddalena: quattro persone sono state arrestate e il sottosegretario Bertolaso, indagato per corruzione, ha rimesso il mandato per tutti i suoi incarichi al presidente del Consiglio, Silvio Berlusconi.

Ma il premier ha informato il Consiglio dei ministri di aver respinto le dimissioni del capo della Protezione civile. "Dopo le parole di Berlusconi - afferma il sottosegretario alla presidenza del Consiglio Gianni Letta - in Consiglio dei ministri è esploso un applauso. Mi auguro che Bertolaso possa rimanere al servizio del nostro Paese per molti anni ancora".

Il premier è poi tornato sulla bufera che ha colpito la Protezione civile usando parole dure: "Pare ci sia uno sport nazionale di andare a deprimere coloro che operano per il bene del Paese. Questo è da denunicare", ha detto a Bruno Vespa, rispondendo ad una domanda sulle dimissioni del sottosegretario alla Presidenza del Consiglio, Guido Bertolaso.  E ancora: "Che ci sia una categoria di persone pagata con i soldi dei contribuenti che si esercita a perseguitare con processi sempre e comunque infondati è un male italiano che mi sento di denunciare".

"Un fatto grave". Pierluigi Bersani commenta così l'avviso di garanzia al sottosegretario e afferma che "la magistratura deve fare il suo compito e fare luce il più rapidamente possibile".
Il segretario del Pd non approfitta tuttavia della bufera che ha colpito stamane il vertice della Protezione civile per affondare il colpo come fanno altri esponenti dell'opposizione.
"La Protezione Civile - afferma Orazio Licandro, della segreteria nazionale del PdCI - Federazione della sinistra - è stata trasformata in un formidabile sistema di potere sottratto ad ogni controllo e che agisce in aperta violazione delle leggi".

L'Italia dei Valori per bocca del portavoce Leoluca Orlando chiede che il governo riferisca in Aula: "L'esecutivo deve venire a riferire in Parlamento sulle modalità, i criteri, i controlli e sul denaro pubblico utilizzato dalla Protezione civile, senza controlli, senza rispetto delle procedure di gara e senza che vi sia alcun rapporto tra le finalità della Protezione civile e gli interventi effettuati".

L'Udc sottolinea invece il gesto di trasparenza compiuto da Bertolaso con le dimissioni: "Noi siamo garantisti fino in fondo - dice il segretario Lorenzo Cesa - e aspettiamo che la magistratura faccia piena luce sull'inchiesta per gli appalti del G8 alla Maddalena, ma una cosa è certa: oggi il sottosegretario Bertolaso ha compiuto un atto di alto profilo morale e politico che fa onore a lui e alle istituzioni italiane. Le sue dimissioni sono un gesto da vero uomo dello Stato e un esempio di trasparenza e responsabilità al servizio del Paese".

"Viviamo in un Paese impazzito e capovolto. Qualunque paese civile, infatti, eleverebbe un monumento ad una persona come Guido Bertolaso, da noi invece la magistratura lo inquisisce. Di questo passo dell'Italia resterà un cumulo di macerie", ha detto il coordinatore nazionale del Pdl, Sandro Bondi.
Stima e fiducia, anche da parte del ministro della Difesa Ignazio La Russa: "Non posso che esprimere la mia vicinanza al sottosegretario Bertoalso, convinto che potrà dimostrare presto la propria assoluta estraneità ai fatti che gli sono contestati".

"E' una persona onesta e competente e, anche per questo, la nostra Protezione Civile è tra le migliori al mondo. Chi sa perché queste cose capitano sempre sotto elezioni...", ha detto il presidente dei deputati della Lega Nord, Roberto Cota.
Roberto Castelli, viceministro della Lega Nord, parla invece di colpo devastante della magistratura contro una delle più efficienti strutture dello Stato italiano. "Nel caso in cui si risolva tutto in un nulla di fatto - dice l'esponente del Carroccio - come spesso accade, auspico che i responsabili di questa azione così devastante per le istituzioni vengano chiamati a rispondere dei loro errori".

Guarda anche:

G8 Maddalena, Bertolaso indagato


Leggi tutto