Congresso Idv, Di Pietro confermato presidente del partito

1' di lettura

"Finora abbiamo fatto resistenza, ma oggi c’è la svolta. Oggi possiamo costruire un nuovo governo del Paese" ha detto l’ex pm dopo la votazione. La reazione del Pdl: "Il Partito Democratico è schiavo di Di Pietro"

Antonio Di Pietro è stata confermato alla presidenza dell'Italia dei Valori dall'assemblea congressuale del suo partito.
Poco prima della votazione l'altro candidato al congresso Francesco Barbato ha annunciato il ritiro della propria candidatura. A quel punto Ivan Rota che presiedeva i lavori ha chiesto all'assemblea una conferma sull'unico candidato rimasto, Di Pietro, e dopo un lungo applauso tutti i delegati si sono alzati in piedi mostrando la loro delega e l'ex Pm è stato acclamato presidente del partito.

Finora "abbiamo fatto resistenza, resistenza, resistenza, e contro questo regime piduista ce n'è bisogno, ma oggi c'è la svolta, oggi diamo un messaggio chiaro: siamo pronti, abbiamo programma, classe dirigente e codice etico, possiamo costruire un nuovo governo del Paese" ha detto Antonio Di Pietro nel suo intervento dopo la riconferma alla presidenza del partito. “Bisogna convincere che questo governo è un bluff - ha continuato - Ancora ieri Berlusconi ha detto che rispetto alla crisi siamo quelli usciti meglio e che abbiamo ridotto le tasse . Non è vero. Ma se tutto il sistema televisivo avalla questa tesi, i cittadini pensano che i fessi sono loro se non mangiano. Non può essere così, non è colpa loro. E' colpa di un governo che pensa solo alla casta e ai ceti forti".

Le reazioni di Udc e Pdl:


Guarda anche :
Di Pietro: buttare a mare il governo Berlusconi. L'INTERVENTO
Congresso Idv, scoppia la pace tra De Magistris e Di Pietro

Leggi tutto