Nucleare, continua lo scontro. Vendola: la Puglia non ci sta

1' di lettura

Braccio di ferro Governo-Regioni dopo la decisione del Cdm di impugnare le leggi di Puglia, Campania e Basilicata che impediscono l'installazione di impianti nei loro territori. Il governatore pugliese: "Siamo all'avanguardia sulle fonti rinnovabili"

Continua il braccio di ferro tra Governo e alcune regioni sul tema del nucleare. Ieri il Consiglio dei ministri ha deciso di impugnare dinnanzi alla Corte Costituzionale le leggi regionali di Puglia, Campania e Basilicata che impediscono l'installazione di impianti nucleari nei loro territori. Ma i governatori di queste regioni non ne vogliono sapere. Vendola ha già fatto sapere che la "Puglia sarà la regione più disobbediente".

Guarda anche:
Nucleare, le imprese italiane sono pronte alla sfida
Il decreto per localizzare i siti
Scajola: solo a primavera i siti delle centrali 
Un bonus ai Comuni che ospiteranno i siti




Il servizio di SKY Tg24:

Leggi tutto