Legittimo impedimento: via libera della Camera

1' di lettura

Bagarre in Aula: sì di Montecitorio al provvedimento che permette al premier e ai ministri di sospendere temporaneamente i processi a loro carico. Idv: "casta di intoccabili". Pdl a Di Pietro: "Contrada, Contrada". Il testo va al Senato. I VIDEO E LE FOTO

Leggi anche: La maggioranza modifica il testo, l'Udc apprezza
In fondo al testo i video con gli interventi

La Camera ha approvato il legittimo impedimento, il provvedimento che sospende per 18 mesi i processi che coinvolgono il presidente del Consiglio e i ministri, in attesa dell'eventuale approvazione di una disciplina costituzionale.
In una Camera quasi al completo a favore hanno votato 316 deputati, mentre i no sono stati 239 e 40 gli astenuti.
Su 595 presenti e 555 votanti, la  maggioranza richiesta era di 278 voti. Hanno detto sì Pdl, Lega, 'Noi Sud', Mpa e Partito repubblicano; no Pd, Idv e Alleanza per l'Italia. Astenuti Udc, Svp e Liberaldemocratici.  Il testo passa ora al Senato.

Subito dopo la votazione in Aula è scoppiato un parapiglia. I deputati dell'Italia dei Valori hanno tirato  fuori dei cartelli con scritte del tono 'casta di intoccabili', 'la casta esulta e l'Italia affonda', 'legittimo impedimento uguale legittima impunita". Qualcuno ha fatto anche circolare una  riproduzione della locandina del film 'Gli intoccabili' con il volto di Silvio Berlusconi al posto di quello di Robert De Niro nei panni di Al Capone.
Immediata la reazione dai banchi della maggioranza. I deputati della Lega hanno bersagliato con palline di carta i banchi di Idv  mentre dal gruppo del Pdl si è levato prima il coro 'scemi, scemi' e  poi 'Contrada, Contrada'.

GLI INTERVENTI IN AULA PRIMA DEL VOTO

Leggi tutto