Cassazione smentisce: "Mai parlato di processo breve"

1' di lettura

Dopo che vari giornali hanno parlato di un'affermazione del procuratore generale relativa all'approvazione, da parte della suprema Corte, del discusso ddl, è stata diffusa una nota di piazza Cavour, in cui si nega la veridicità della notizia

Dopo l'intervento del procuratore generale durante l'inaugurazione dell'Anno giudiziario in piazza Cavour, gran parte degli organi di stampa aveva attribuito a Vitaliano Esposito l'affermazione, secondo cui i supremi magistrati avevano approvato il ddl sul cosiddetto processo breve, auspicando tuttavia un aumento delle risorse nelle procure. Ma è subito arrivata la smentita della procura generale della Cassazione, diffusa attraverso una nota: "L'espressione "processo breve" non è stata neanche utilizzata dal procuratore, il quale ha invece sostenuto che l'azione penale deve pervenire ad una decisione definitiva nel rispetto dei canoni di un giusto processo, il quale, come tale, deve essere anche di ragionevole durata".

Le foto della protesta dei magistrati

Le proteste dei magistrati contro i governi: le foto di un decennio

Leggi tutto