Giustizia, la protesta dei magistrati

1' di lettura

Inaugurazione dell'anno giudiziario: i giudici escono dalle aule. Unica eccezione l'Abruzzo. Il presidente dell'Anm Luca Palamara a SKY TG24: "E' il segno del nostro disagio". Il Ministro Alfano: "la riforma della giustizia è un dovere"

E' all'insegna della protesta l'inaugurazione dell'Anno giudiziario in ventisei distretti delle Corti d'Appello, dove i giudici dell'Anm sono presenti ma, al momento dei previsti interventi dei rappresentanti del governo, lasciano le aule per denunciare il disagio di fronte alle iniziative giudiziarie dell'esecutivo. Tale manifestazione non è stata attuata, il 29 gennaio, in Cassazione, per rispetto del presidente della Repubblica e delle alte cariche dello Stato presenti alla cerimonia. Non viene attuata nemmeno presso la corte de L'Aquila in deferenza alla popolazione terremotata. Nel capoluogo abruzzese il guardasigilli Angelino Alfano ha detto: "la riforma della giustizia è un dovere non una resa".

LE FOTO DELLA PROTESTA DEI MAGISTRATI

Le proteste dei magistrati contro i governi: le foto di un decennio

Leggi anche:
Anno giudiziario, Alfano: riforme senza indugi
Anno giudiziario, i magistrati: sì alle riforme, ma più risorse
Processo breve: ecco i principali procedimenti a rischio
Processo breve, il Senato approva: i video di tutti gli interventi


INAUGURAZIONE DELL'ANNO GIUDIZIARIO: GUARDA I SERVIZI DI SKY TG24

Leggi tutto