Effetto Vendola anche sul web, entusiasmo su Facebook

Nichi Vendola abbracciato dai suoi sostenitori al termine delle operazioni di scrutinio
1' di lettura

Il giorno dopo il successo nelle primarie in Puglia, esplode la gioia dei sostenitori di Nichi. C'è chi chiede un clone per la propria Regione e chi è già pronto alla campagna elettorale contro il centro destra. Ma anche chi se la prende con D'Alema

di Daniele Troilo

Nichi, mandaci un clone in Piemonte!”. Il giorno dopo le primarie la Puglia si risveglia un po’ più orgogliosa. Effetto Vendola, ora lo vogliono tutti. Il giustiziere del Pd ha fatto fuori per la seconda volta in cinque anni Francesco Boccia, il candidato lanciato dai dirigenti del partito (leggi l'articolo con i commenti contro D'Alema su Twitter e Facebook). A marzo sarà di nuovo lui a sfidare il centro destra per il posto di governatore della Regione. E anche per questo che sul sito di Vendola è comparso subito un messaggio sobrio: “GRAZIE E BUON LAVORO. La pausa che possiamo prenderci è davvero breve. Da oggi si ricomincia per vincere”.
Ma sul web nessuno nasconde l’emozione. “Per cambiare le cose, occorre credere che sia possibile farlo! E tu sei il cambiamento”, scrive Graziella Lombardi.

La pagina di Vendola su Facebook è presa d’assalto. In un’ora il post “Non c’è cambiamento che non abbia avuto un sogno ad ispirarlo” ha collezionato 583 commenti. Piovono messaggi a raffica anche su YouTube, dove Vendola ha pubblicato in nottata una videolettera per ringraziare i suoi elettori. In un commento Dangy79 scrive: “Sono felice che la Puglia abbia scelto te... se ci fossi tu al capo del Pd, potrei anche votarlo”. Già, il Pd. Nel gruppo del Partito Democratico su Facebook il dibattito si fa sferzante. “Spero che al Pd la lezione serva – dice Armando Benedetti – la gente vuole scegliere ed è l'ora che i burocrati, capi e capetti si facciano da parte”.

Intanto i nemici di ieri diventato gli amici di oggi, almeno così spera Vendola. Un gruppo che fino all’altro giorno inneggiava a Francesco Boccia candidato presidente, si è trasformato in “Francesco Boccia per Nichi Vendola”. Giacomo Scatolino spiega così la metamorfosi: “Ho ritenuto opportuno cambiare il nome del gruppo, adesso abbiamo questo obiettivo... con lealtà, diamoci da fare per aiutare Nichi…”. “Le primarie hanno un senso se anche dopo qualsiasi risultato si lavora insieme”, aggiunge a conferma Giuseppe Rollandin.

Ottimi presupposti prima di ricominciare la campagna elettorale. C’è da scommettere che anche stavolta Nichi e la sua “Fabbrica” punteranno sul web per farsi sentire nello scontro con Rocco Palese (Pdl) e Adriana Poli Bortone (Udc). Anche ieri sera durante lo scrutinio il tam tam sul web prima dei risultati è stato frenetico. Lo stesso Vendola su Twitter ha provato ad aggiornare i suoi sostenitori in tempo reale: “C'è tanta gente davanti la Fabbrica qui a Bari, tutti ansiosi di conoscere i risultati. Restate connessi, vi aggiorneremo in tempo reale”. Poco minuti dopo un secondo messaggio: “Manca poco più di un'ora alla chiusura dei seggi. Attenderò i risultati dalla Fabbrica di Nichi in via De Rossi a Bari”. Il terzo messaggio non è mai arrivato. Forse i computer sono volati per aria.

Ascolta le reazioni politiche alla vittoria di Vendola




Guarda anche:
Vendola: "Lavorerò per l'alleanza"
Regionali, l'Udc candida Adriana Poli Bortone
Dal web la spinta per Vendola

Leggi tutto