500 euro ai bamboccioni, governo a Brunetta: idea personale

1' di lettura

Palazzo Chigi precisa in un comunicato che la proposta del ministro di dare 500 euro ai giovani agendo sulle pensioni di anzianità non è mai stata concordata all’interno dell’esecutivo. E Brunetta replica: è un Paese di ipocriti

La proposta di Brunetta di dare 500 euro ai giovani per aiutarli ad uscire di casa presto è un'idea personale del ministro della Pubblica Amministrazione, mai concordata all'interno del governo. Lo sottolinea in una nota Palazzo Chigi. E lui oggi replica così a Mattino Cinque alle polemiche scatenate dalla sua proposta:  "E' un Paese di ipocriti, da sempre si sa che l'Italia spende troppo per pensioni e troppo poco per i giovani, troppo per i padri e ai giovani non si dà niente".
Alla domanda se la bufera fosse stata provocata dalla convinzione che non si dovrebbe parlare di pensioni in campagna elettorale, Brunetta risponde "forse", ma aggiunge: "Parliamo dei problemi veri e dei difetti. Non togliamo le pensioni a nessuno, ma vogliamo fare una riflessione su noi stessi e sulla nostra organizzazione sociale? Senno' è inutile lagnarsi perché i figli stanno a casa fino a 30 anni e oltre: stanno a casa per l'egoismo dei padri".

Guarda anche
:
Brunetta: 500 euro per i bamboccioni

Leggi tutto