Sacconi: sciopero fiscale avrebbe conseguenze devastanti

1' di lettura

Il ministro del Welfare a SKY TG24:"Per la riforma del fisco serve consenso politico". Sul caso Mediatrade: "E' espressione di una giustiza ad orologeria"

La riforma fiscale richiede un consenso "sociale e politico". Il ministro del Lavoro, Maurizio Sacconi, intervenendo a SKY TG24. Sull'ipotesi di uno sciopero fiscale, il ministro definisce "devastanti" le conseguenze, in particolare perche' il paese è "nel vivo di una crisi finanziaria che non è risolta, perche' le ragioni di instabilità dei mercati finanziari non sono state del tutto assorbite. Un paese come Italia, che ha un grande debito, ovviamente e' particolarmente interessato a offrire ai mercati finanziari un'immagine di stabilità".

Guarda anche:

La Cgil pronta allo sciopero generale
Berlusconi: tasse ferme malgrado la crisi
Riforma del Fisco, niente tagli delle tasse nel 2010
Riforme, Tremonti: serve prudenza
Fisco, duello Tremonti-Bersani

Leggi tutto