Brunetta: legge per uscire di casa a 18 anni

1' di lettura

Così il ministro dopo la condanna di un padre costretto da un giudice a pagare gli alimenti alla figlia "bambocciona". "Io sono arrivato a 30 anni che non ero capace di rifarmi il letto"

Rivelazione del ministro dell'Efficienza nella pubblica amministrazione, Renato Brunetta che ammette: "Sono arrivato a 30 anni che non ero capace di rifarmi il letto". Brunetta, commentando la condanna di un padre costretto da un giudice a pagare gli alimenti ad una figlia trentaduenne ancora fuori corso all'università, lancia poi una proposta: "Obbligherei per legge i figli ad uscire di casa a 18 anni".

Guarda anche:
Padre costretto a pagare gli alimenti a figlia bambocciona

Leggi tutto