L'Udc divide Berlusconi e Fini

1' di lettura

La strategia per le alleanze con il partito di Casini alle elezioni regionali è il banco di prova per verificare la tenuta dell'intesa tra il premier e il presidente della Camera. Nel Lazio il Pd dà il via libera alla Bonino

Silvio Berlusconi si è affrettato a smentire chi aveva scritto di un pranzo politicamente indigesto con l'alleato Gianfranco Fini. "Maggiore concertazione" era stata la sintesi del faccia a faccia tra i due cofondatori del Pdl. Ma ora il banco di prova per questa nuova intesa è fissata per mercoledì: quando si riunisce l'ufficio di presidenza del Pdl e all'ordine del giorno ci sono le candidature per le regionali. In quella sede potrebbero entrare in rotta di collisione le strategie di Fini e Berlusconi.

Guarda anche:
Fini a Berlusconi: "Lavoro con te, non per te"
Fini- Berlusconi, La Russa: patto per una maggiore concertazione
Fini: il diritto a governare non scaturisce solo dalle urne
Gianfranco Fini: "Superato il livello di guardia"
Manovra, il Governo pone la Fiducia. Fini: Scelta deprecabile
Fini: Non condivido le parole del premier
Fini: imparzialità non è rinuncia alle opinioni

Leggi tutto