Finanziaria, la Camera approva la Manovra

1' di lettura

Dopo aver ottenuto il voto di fiducia il governo riceve il via libera da Montecitorio alla legge Finanziaria

La Camera dei Deputati ha approvato in seconda lettura la legge Finanziaria con 307 voti favorevoli, 267 voti contrari e 2 astenuti. La Finanziaria nel corso dell'esame a Montecitorio è stata profondamente cambiata: non è più "light", con i 250 commi del maximendamento del Pdl, blindato dal voto di fiducia, che ha sostituito gli articoli 2 e 3 della Manovra. Maximendamento che vale 9,2 miliardi di euro, di cui 5,6 miliardi rappresentano il saldo netto da finanziare. La copertura è assicurata dagli incassi dello scudo fiscale, attualmente cifrati in 3,7 miliardi di euro e nei 3,1 miliardi del Tfr inoptato trasferiti dall'Inps al Tesoro. Per il resto le coperture sono fatte tramite rimodulazioni di spesa nel bilancio dello Stato. La Manovra dovrà tornare in Senato per la terza lettura. 

 

Guarda anche:
Finanziaria: la Camera approva la fiducia
Finanziaria, il governo pone la fiduca. Fini: scelta deprecabile

 

Leggi tutto
Prossimo articolo