Aggressione a Berlusconi, l'informativa al Senato

1' di lettura

Maroni in Aula: valuteremo la possibilità di chiusura di siti Internet. Schifani: confronto aspro ma mai più nemici

BERLUSCONI AGGREDITO, L'ALBUM FOTOGRAFICO

Dopo l'intervento alla Camera, il ministro dell'Interno Roberto Maroni in Senato riferisce sull'aggressione a Berlusconi.

Il Viminale sta valutando la fattibilità tecnica di provvedimenti di contrasto della violenza in piazza sulla falsa riga di quelli che disciplinano l'accesso agli stadi, ha dichiarato il ministro dell'Interno, Roberto Maroni. E precisa che saranno i magistrati a valutare se vi siano dei siti web o dei gruppi in rete che istigano alla violenza.
Il titolare del Viminale è dunque ritornato sull'annuncio fatto questa mattina che il prossimo consiglio dei ministri valuterà misure per impedire che si ripeta la proliferazione su internet di siti violenti. "Stiamo studiando una norma - ha detto Maroni - che dia potere effettivo alla magistratura, che credo sia l'organo più competente per decidere non se ci sono semplicemente dei messaggi violenti, ma dei messaggi che integrano dei veri e propri reati, per interromperne la commissione".

Il ministro ha ricordato che il Senato aveva già approvato un provvedimento, poi bocciato dalla Camera, in cui questo potere veniva dato al ministro dell'Interno. "Ma io penso - ha aggiunto - che questo potere spetti alla magistratura".

Ora si interrompa questa "spirale di violenza" sono, invece, le parole del presidente del Senato, Renato Schifani, che prende spunto dall'aggressione subita dal premier in piazza Duomo a Milano, per lanciare un "appello accorato" a tutte le forze politiche.
"Non solo, quindi -precisa Schifani- la più ferma condanna del grave e inconsulto gesto di aggressione nei confronti del presidente del Consiglio, ma anche il più netto, rinnovato appello perché ogni contrasto politico e istituzionale sia ricondotto entro limiti di responsabile autocontrollo e di civile confronto, prevenendo e stroncando ogni impulso e spirale di violenza. Ho già avuto modo di esprimere personalmente al presidente Berlusconi, unendomi a quanto detto dal capo dello Stato, la mia sincera solidarieta"'.

Guarda anche

Napolitano: basta esasperazione pericolosa della polemica
Cicchitto: campana di odio da Repubblica e Travaglio
Berlusconi e Tartaglia: su Facebook senza freni
Comizio, cori, aggressione: cronaca 2.0 della giornata con le immagini dal web

Leggi tutto
Prossimo articolo