Berlusconi aggredito, Di Pietro: governo crea esasperazione

1' di lettura

Il leader dell'Idv a SKY TG24: "Condanno il gesto di questa persona che è un malato di mente ma quanto accaduto non deve avallare ciò che fa questo governo". Cicchitto: gesto frutto della campagna di odio contro il premier. Bindi: non faccia la vittima

BERLUSCONI AGGREDITO, L'ALBUM FOTOGRAFICO

Conferma quanto già detto ieri Antonio Di Pietro a proposito dell'aggressione a Silvio Berlusconi: "Condanno e deploro l'aggressione ad opera di un malato di mente". "Ma ciò che è accaduto- ha detto a SKY TG24 Mattina, il leader dell'Italia dei valori- "non deve avallare l'operato del governo che ha generato questo clima che ha creato disagio sociale ed esasperazione fatto di lavoratori licenziati ed imprese lasciate fallire". 

Il capogruppo del Pdl alla Camera Cicchitto replica: il gesto è frutto della campagna d'odio contro il premier. E aggiunge: "La solidarietà della sinistra al premier è un'orgia di ipocrisia".
Condanna l'aggressione al premier anche il presidente del Pd Rosy Bindi, che però afferma: "Resta il fatto che tra gli artefici di questo clima di violenza c'è anche Silvio Berlusconi, non faccia la vittima".

Berlusconi aggredito, tutte le reazioni politiche del giorno dopo

 

Guarda anche:
Tutti gli aggiornamenti
Massimo Tartaglia: chi è l'uomo che ha colpito il premier
Comizio, cori, aggressione: cronaca 2.0 della giornata con le immagini dal web
Il comizio di Silvio Berlusconi TUTTO L'INTERVENTO IN VIDEO

Leggi tutto