Berlusconi: giudici politicizzati? Nessun attacco

1' di lettura

"Le mie osservazioni sulla magistratura sono solo la fotografia di una situazione preoccupante a cui noi dobbiamo reagire", ha detto il premier durante il comizio di Milano con cui ha lanciato il tesseramento al suo partito

"In una democrazia non si può accettare che dei giudici politicizzati possano intervenire sul Parlamento, cercando di influenzarne le decisioni durante l'iter di approvazione delle leggi o cercando di abrogarle, facendo ricorso alla Corte costituzionale, che è costituita da uomini che per la loro storia appartengono alla sinistra". Lo ha ribadito il premier durante il comizio di Milano con cui ha lanciato il tesseramento al suo partito, sottolinenado che queste osservazioni "non sono attacchi violenti, ma semplicemente la fotografia di una situazione preoccupante a cui noi dobbiamo reagire".

Leggi tutto
Prossimo articolo