Caso Tettamanzi, Bagnasco: soluzioni efficaci per tutti

1' di lettura

Per la Lega ci aveva pensato il senatùr a buttare acqua sul fuoco delle polemiche, scatenate da un articolo de "La Padania" contro l'arcivescovo di Milano. Adesso è il presidente della Conferenza episcopale italiana a smorzare i toni

Il caso Tettamanzi, accusato da "La Padania" di essere un imam piuttosto che un vescovo per le dure critiche agli indirizzi politici sull'immigrazione, continua a tenere desta l'attenzione dell'opinione pubblica nazionale. E così, dopo l'intervento chiarificatorio di Umberto Bossi in nome di una presunta voglia italiana di tradizione e le dichiarazioni del capo dello Stato e del card. Bertone, ci ha pensato il presidente della Conferenza episcopale italiana a smorzare i toni di una querelle, che stava creando imbarazzi tanto alla maggioranza quanto alla gerarchia cattolica. Il card. Angelo Bagnasco ha infatti parlato di una necessità di coniugare sicurezza e accoglienza, fornendo soluzioni rispettose ma efficaci per tutti. Da parte sua il senatùr ha fatto sapere che incontrerà, forse venerdì, l'arcivescovo di Milano per chiarire ogni cosa.

Guarda anche:
Napolitano: impegno della Chiesa essenziale
Bertone chiede rispetto
Padania contro Tettamanzi. Bossi: "Voglia di tradizione"

Leggi tutto
Prossimo articolo