Giustizia, Berlusconi: "Avanti con processo breve"

1' di lettura

Vertice in corso a Palazzo Grazioli sulle riforme oggetto delle ultime contestazioni e sull'immigrazione. Il presidente del Consiglio è stato chiaro: "Decide il partito; chi non si adegua è fuori"

Ufficio di presidenza del Pdl in corso a Palazzo Grazioli su riforma giustizia e immigrazione. Dopo le ultime bagarre, il cavaliere vuole fare il punto della situazione con fermezza e decisione. Secondo indiscrezioni dei partecipanti al vertice, il premier, dopo la relazione del guardasigilli Alfano, non solo ha incoraggiato a procedere col ddl sul processo breve ma ha attaccato l'operato di certuni magistrati, volto a far cadere il governo col rischio di portare sull'orlo della guerra civile. Ma è stato anche chiaro con i suoi. Su temi come riforme, giustizia e immigrazione è il partito a decidere; chi non si adegua è fuori.

Leggi tutto
Prossimo articolo