Rotondi: "I sindacati sono peggio dei comunisti"

1' di lettura

Il Ministro per l`Attuazione del Programma di Governo, Gianfranco Rotondi, dalla polemica scaturita dalle sue parole sull'abolizione della pausa pranzo, si scaglia contro le rappresentanze sindacali: Cgil, Cisl e Uil non sono più credibili

Il ministro Rotondi, intervenendo alla trasmissione di approfondimento Nightline di SKY TG24, attacca i sindacati: "I sindacati italiani sono peggio dei vecchi comunisti. Pretendono di organizzare la vita della gente. Perché loro dalla tasche dei lavoratori prendono bei soldini. E quindi vogliono di ingabbiare la gente in regole che stabiliscono loro. Se nei sondaggi i politici sono messi male, i sindacati sono messi peggio. Tentano di recuperare credibilità dicendo: "Il ministro Rotondi vuole togliervi la pausa pranzo". Non è vero la mia proposta è tesa a migliorare la vita dei lavoratori".

Guarda anche:
Sacconi: "La pausa pranzo è un danno per il lavoro"

Leggi tutto