Processo breve, Csm: a rischio 40% procedimenti penali

1' di lettura

Il Consiglio superiore della magistratura non ha dubbi circa l'alta percentuale di inchieste stoppate qualora il passasse il contestato ddl. E' quanto ha spiegato ai microfoni di SKY TG24 Ezia Maccora, presidente della VI commissione

Non nasconde la sua preoccuopazione ai microfoni di SKY TG24 Ezia Maccora, presidente della VI commissione del Csm, che vede, in alcune zone del paese, circa il 40% dei procedimenti penali a rischio qualora dovesse passare il il ddl sul processo breve. Previsioni ancora più allarmanti, se si tiene in conto, come ha rilevato il magistrato, che saranno fermate, in tal modo, inchieste come Telecom, caso Mills, Mediaset, Bnl, Antonveneta e Santa Rita.

LEGGI ANCHE:

Fini: "Il processo breve non è la riforma della giustizia"
Processo breve in Senato. Berlusconi: parlerò agli italiani
Processo breve, scontro Anm-Alfano
Processo breve, Ciampi: no a leggi ad personam
Processo breve, Bersani: è un pugno nell'occhio
Processo breve: prescrizione due anni dopo il rinvio a giudizio
Da Parmalat ad Antonveneta: ecco i processi a rischio
Il direttore de Il Riformista a SKY TG24: "Il ddl è fatto per Berlusconi"

Leggi tutto