Berlusconi conferma Tajani per la Commissione europea

1' di lettura

Lo ha comunicato lo stesso premier al presidente Barroso. Ancora non è confermato quale sarà il portafoglio che gli verrà assegnato, ma dovrebbe restare ai Trasporti, probabilmente rinforzati con i dossier Turismo e industria dei trasporti

Il presidente del Consiglio, Silvio Berlusconi, ha confermato ufficialmente la designazione di Antonio Tajani per la carica di commissario europeo. Lo ha comunicato lo stesso Berlusconi al presidente della Commissione europea Josè Manuel Barroso. Dopo il naufragio della candidatura di Massimo D'Alema per il posto di Alto rappresentante Ue per la politica estera e di sicurezza, posto andato alla britannica Catherine Ashton, la riconferma di Tajani era data quasi per acquisita negli ambienti della Commissione, ma finora era mancata la sua designazione formale da parte dell'Italia. Tajani, già portavoce di Silvio Berlusconi e per molti anni esponente di riferimento di Forza Italia all'interno del Ppe all'Europarlamento, è entrato a far parte dell'esecutivo comunitario con la carica di vicepresidente e la responsabilità del settore trasporti nell'aprile del 2008 prendendo il posto lasciato da Franco Frattini, rientrato in Italia per assumere la guida della Farnesina. La designazione di Tajani aggiunge un altro tassello al puzzle che Barroso sta componendo al fine di arrivare al più presto alla composizione del nuovo esecutivo comunitario. Tre Paesi, Danimarca, Olanda e Malta, non hanno però ancora proceduto alla designazione dei loro commissari e questo impedisce di completare la ripartizione dei portafogli. A Tajani, secondo le indiscrezioni che circolano a Bruxelles, potrebbe essere riconfermata la vicepresidenza e la competenza per i trasporti con una sua estensione a settori industriali collegati, tra i quali l'aerospaziale.

Leggi tutto
Prossimo articolo