Acqua, via libera della Camera alla liberalizzazione

1' di lettura

Il decreto Ronchi, il cosiddetto "salva-infrazioni" è diventato legge. Via libera della Camera sulla liberalizzazione dei servizi pubblici, acqua compresa. La riforma dell'acqua è passata con 302 voti favorevoli e 263 contrari

La norma prevede due modalità per la gestione dell'acqua in via ordinaria ed un'altra in via straordinaria. Si stabilisce così che la gestione del servizio idrico debba essere affidato ad un soggetto privato scelto tramite gara pubblica oppure ad una società mista (pubblico-privato) nella quale il privato sia stato scelto con gara. Oppure, ed è il caso straordinario, la gestione del servizio idrico può essere affidata in via diretta, vale a dire senza gara, ad una società privata o pubblica.

LEGGI ANCHE:
La guerra dell'acqua

Leggi tutto