Riforme, Fini: non c'è integrazione senza legalità

1' di lettura

Il presidente della Camera, in visita a Prato, è tornato a parlare di immigrazione e riforme condivise. "La maggioranza non può riscrivere a proprio piacimento le regole", ha detto

"Sarebbe certamente un momento difficile per il nostro Paese quello in cui dovesse affermarsi il principio che in una democrazia dell'alternanza ogni maggioranza modifica a proprio piacimento quelle che sono le regole del vivere civile, le regole che devono impegnare tutti gli italiani". Lo ha detto il presidente della Camera Gianfranco Fini, in un passaggio del suo intervento alla seduta straordinaria del consiglio comunale di Prato. Il presidente della Camera ha poi affrontato il tema dell'immigrazione, sottolineando che "non ci può essere integrazione senza legalità".

Leggi tutto
Prossimo articolo