Fini apre al lodo Costituzionale. "Nessun complotto"

1' di lettura

Il presidente della Camera ha parlato del dibattito aperto sulla giustizia, della proposta di Casini di un lodo Alfano bis e dei rapporti all'interno della maggioranza. "E' delirante pensare che si trami contro Berlusconi", ha spiegato

Gianfranco Fini apre alla riproposizione del lodo Alfano, cioè dello scudo contro i processi per le alte cariche dello Stato, ma con legge costituzionale, come già ventilato dal leader centrista Casini. Intervistato da Lucia Annunziata a 'In 1/2 ora' su Raitre, il presidente della Camera precisa che una simile ipotesi può viaggiare in parallelo con il ddl sui processi brevi: "Non sono due ipotesi alternative una all'altra". Sui rapporti all'interno del Pdl, Fini dice: "Non c'è nessun complotto". Le elezioni anticipate sarebbero invece "il fallimento della legislatura", ma anche "del Pdl".

Leggi tutto