Fini dice no a Cosentino e assicura: Berlusconi è d'accordo

1' di lettura

"Confermo l'inopportunità di candidarlo e anche il premier condivide l'idea che sia inopportuno". Così il presidente della Camera, ospite a Otto e mezzo, ha risposto alle domande sul sottosegretario all'Economia

Nel corso della trasmissione televisiva Otto e mezzo il presidente della Camera Gianfranco Fini torna sulle accuse mosse dalla magistratura nei confronti del sottosegretario Nicola Cosentino: "Confermo che la candidatura di Cosentino per le Regionali in Campania è inopportuna, e sono convinto che non sarà candidato, e che Berlusconi condivide questa inopportunita"'. Fini, rispondendo su possibili fratture all'interno del governo, ha ribadito: "Il premier non è sprovveduto, ha un'ampia maggioranza, sono convinto che Berlusconi tutto abbia per la mente tranne che le elezioni"

Leggi tutto