"Se mi condannano non lascio". Il Pd contro Berlusconi

1' di lettura

Il presidente del Consiglio, dopo la bocciatura del lodo Alfano, afferma che anche se verrà condannato in uno dei processi a suo carico non si dimetterà. Parole che hanno destato la dura reazione dell'opposizione

Resistere. Silvio Berlusconi fa suo il verbo, famoso, utilizzato dell'ex procuratore di Milano Francesco Saverio Borrelli. Stavolta però ruoli si ribaltano. Stavolta è Berlusconi che dice di voler resistere. "Anche se arrivasse una condanna giudiziaria - afferma - non mi dimetterò". Parole che hanno provocato la reazione indignata dell'opposizione che dice "è una questione di sensibilità istituzionale".

Leggi tutto