Berlusconi: "Non lascerò mai, anche se condannato"

1' di lettura

Il presidente del consiglio non intende abbandonare, nemmeno se dovesse arrivare una condanna. Incredula l'opposizione. Bersani: "prova di sensibilità"

Nessuna intenzione di lasciare. Il capo del governo, in una dichiarazione contenuta nel prossimo libro di Bruno Vespa, afferma che di fronte a una condanna in processi come quello Mills resisterebbe in nome della democrazia e dello stato di diritto. Nonostante la bocciatura del lodo Alfano Silvio Berlusconi non arretra di un millimetro. Pur essendo stato l'avvocato Mills condannato in appello, Berlusconi ritiene che la sentenza sarà annullata dalla Corte costituzionale. Dichiarazioni che fanno infuriare l'opposizione. "Una grande prova di sensibilità", ironizza il segretario del Pd, Bersani.

Leggi tutto
Prossimo articolo