Ue, D'Alema agli Esteri: non è questione tra me e Berlusconi

1' di lettura

"E' una partita difficile e complessa". Così l'esponente del Pd ha commentato ai microfoni di SKY TG24 la sua eurocandidatura. Secondo D'Alema è "normale" che un rappresentante di centrosinistra possa essere designato da un governo di centrodestra

"Non è una questione tra me e Berlusconi, sarà una partita delicata e complessa". Così Massimo D'Alema ha commentato la sua candidatura a ministro degli Esteri dell'Ue. Secondo D'Alema è "normale" che un esponente di centrosinistra possa essere designato da un governo di centrodestra. "Non è una questione tra Berlusconi e D'Alema perché è una partita europea molto difficile, ci sono molti candidati anche molto autorevoli. Leggendo i giornali italiani sembra che si possa decidere qui. E invece no, ci sono 27 Paesi membri. Adesso vedremo, saranno giornate complicate", ha detto.

Leggi tutto
Prossimo articolo